martedì 28 agosto 2007

finisce agosto ed è già natale

lo so, è come dire che non ci sono più le mezzestagioni (che poi non è vero, adesso è tipo primavera), e che qui una volta era tutta campagna.
ma da settembre a dicembre è tutto un scivolone, non che uno non se ne renda conto, ma ci si reinfila a testa bassa negli impegni e non si ha quella leggerezza prevacanziera, quel senso di attesa delle vacanze "lunghe" che ti fa sembrare un po' già in vacanza anche se sei a lavorare.
e poi, agosto è il n. 8, insomma, è giugno il metà-anno, da 8 a 12 sono 3 mesi soltanto, un trimestre che corre via tra i morti e l'immacolata.
i negozi hanno già i maglioni e il tweed (ma qst'anno torna di moda?), tutto grigio e nero, alle 8 di sera è già buio e la mattina ci vuole una giacca se no sai la cervicale, gli infradito si possono già riporre, per non parlare degli abitini estivi.
uffa, ci hanno rubato un trimestre e nessuno se ne è mai accorto (insomma, quando andavo a scuola me ne accorgevo bene!)

1 commento:

BMV-Pedrita ha detto...

E' la stessa sensazione che ho avuto io, ma da gennaio e giugno!

:-)

PS: ho letto il tuo commento sul blog di Zoro e ti ho linkata sul mio blog