venerdì 27 novembre 2009

Venerdì 13 e la cultura d'accatto

Sì, il titolo del post contiene un pesante giudizio ma, insomma, sono un po' stufa di dovermi difendere perchè NON leggo Dan Brown e non ritengo Voyager il mio programma scientifico di riferimento.

Lunedì scorso, Milano (anzi Rho-Pero), zona Fiera, hotel "storto", interno ascensore. Entrano due signori trafelati, il primo spinge il piano e guarda il secondo interrogativamente, la risposta è "Tredicesimo".
Primo "Casso! Proprio al tredicesimo che porta sfortuna!".
Secondo "Ma non è vero. Lo sai perché venerdì 13 porta sfortuna?".
Primo "No, è una cosa che è successa ma non mi ricordo".
Secondo "Perché di venerdì 13 hanno ucciso a tradimento il Mago (sic!) dei Templari. E da allora porta sfortuna".

Già, da allora porta sfortuna.
Sarà scritto nel Codice da Vinci o sarà una delle incredibili rivelazioni di Giacobbo, tipo l'indimenticabile uomo-falena che predisse la caduta delle torri gemelle prima ancora che le costruissero?!